15/16 G.13 Sondrio-VII Torino

 

Meta di J. Azzalini - Foto: A. Magini
Meta di J. Azzalini - Foto: A. Magini

 

La Sertori Sondrio getta a tempo scaduto alle ortiche una partita praticamente vinta sul forte Settimo Torino. Quella vista oggi al Cerri-Mari è stata una partita veramente bella ed emozionante, combattuta punto a punto per tutti gli 80 minuti. Basti dire che il primo tempo si è concluso sul 13-14 per gli ospiti. Il canovaccio del match ha visto una superiorità piuttosto evidente della Sertori con gli avanti. Ben messa in mischia chiusa, letale nelle maul avanzanti che hanno fruttato le due mete. Devastante ad esempio un “carretto” di circa 40 metri fatto crollare dalla difesa del Settimo in prossimità della linea di meta. In evidenza Bogdan Enache che, dimostrando ancora una volta grande attaccamento alla maglia, non ha voluto lasciare soli i compagni giocando con un ginocchio “rotto”. Tommaso Silvestri ha sempre guadagnato la linea del vantaggio con violente percussioni dimostrando di essere, con i suoi 23 anni, il presente ed il futuro  del Rugby Sondrio. Ma tutto il pacchetto ha fatto, come sempre in questo campionato, la parte del leone. D’altro canto il Settimo ha mostrato le migliori cose con i trequarti. La differenza l’ha fatta, come spesso accade, il mediano d’apertura irlandese, autentica spina nel fianco della difesa del Sondrio e anche letale nei calci piazzati. Sua la cavalcata di circa 50 metri che, complice un assetto difensivo della Sertori particolarmente disattento, ha consentito al Settimo di vincere una partita già persa. Proprio all’ultimo secondo dell’ultimo minuto. La gestione delle ultime fasi di gioco, sul 21 a 20 per la Sertori, dopo un bel piazzato di Giovanni Grillotti al 73’, non è forse stata delle migliori. Ancora una volta si è arrivati a giocare gli ultimi momenti cruciali con scelte tattiche non sempre lucide, facendosi prendere quasi dalla paura di vincere. Pur nella sconfitta, che fa male, oggi abbiamo visto una Sertori non inferiore al Settimo, probabilmente lanciato verso i play-off. Dopo la sosta per il 6 Nazioni, la trasferta di Biella dovrà confermare le tante cose buone comunque viste oggi.

Formazione: Di Clemente, Colli, Sole, Colombini, Del Dosso, Grillotti, Schenatti Marco, Della Cristina Corrado, Moretti (Rossi), Silvestri, Della Bosca, Pontiggia (Scamozzi), Azzalini (Paruscio), Della Cristina Fabrizio, Enache (Pedranzini). N.E. Ciapponi, Olivari, Rodigari.

Marcatori:8’ e 13’ cp Grillotti, 26’ e 35’ mt tr VII To, 39’ mt mischia Sertori tr Grillotti, 55’ e 62 cp VII To, 66’ mt mischia Sertori nt, 73’ cp Grillotti, 80’ mt VII To tr. 

Risultati: Parabiago-Novara 76-15 (5-0), Capoterra-Lecco 10-10 (2-2), Varese-Biella 26-28 (2-5), Sondrio-VII° Torino 21-27 (1-4), Piacenza-Alghero 38-34 (4-2), Parma-Cus Milano 22-17 (4-1).

Classifica:  Parabiago 53, VII° Torino 49, Cus Milano 40, Sertori Sondrio 39, Lecco 36, Alghero 31, Piacenza e Biella 30, Capoterra 28, Parma 27,Varese 18, Novara 3.

Fabrizio Piazza (Addetto Stampa Sondrio Rugby) 

Leggi tutto...

15/16 G.12 Alghero-Sondrio

Partita Andata - Foto: A.Magini
Partita Andata - Foto: A.Magini

 

Pesante battuta d’arresto per la Sertori contro l’Alghero sul campo neutro di Sassari nella prima giornata del girone di ritorno. L’ampiezza del risultato subìto è più eloquente di ogni valutazione. La trasferta, pur tra molti problemi legati ad infortuni e squalifiche, era stata ben preparata e tutto il team ha affrontato il lungo viaggio con la speranza di fare bene per continuare a presidiare i piani alti della classifica. Invece si è assistito ad una prestazione da dimenticare in fretta, una partita quasi non giocata con prestazioni individuali insoddisfacenti in un contesto collettivo negativo. E dire che il primo tempo si è chiuso solo sul 10-6 per gli isolani, con la Sertori tenuta a galla dal piede di Grillotti. Il crollo  c’è stato nei primi minuti della seconda frazione con tre mete in rapida successione trasformate per l’Alghero che ha chiuso la partita sul 31-6. Dopo, solo cambi e un piazzato per i sardi. Alla fine tutti a testa bassa con Grillotti senior particolarmente arrabbiato per quanto visto in campo. A questo punto per la Sertori, scavalcata al terzo posto dal Cus Milano, giunge, quanto mai opportuna, la sosta per il 6 Nazioni. Saranno tre settimane da dedicare al recupero degli infortunati, ma soprattutto al recupero di energie mentali e motivazionali. Si riprenderà domenica 21 febbraio con l’arrivo al Cerri-Mari del Settimo Torino attualmente secondo in classifica ma probabilmente la squadra più attrezzata del lotto.

Tutto il Sondrio Rugby è vicino a Matia Gobbi Frattini ed alla sua famiglia per la prematura perdita della madre.

Formazione: Grillotti, Olivari, Sole, Colombini, Del Dosso (Cecini), Schenatti Marco, Dal Toè, Della Cristina Corrado, Rossi (Scamozzi), Ciapponi (Moretti), Varisto (Della Bosca), Pontiggia, Azzalini (Paruscio), Della Cristina Fabrizio, Enache. NE: Rotella, Di Clemente.

Marcatori: 12’ cp Algh, 14’ mt Algh tr, 26’ e 30’ cp Grillotti, 44’, 51’ e 55’ mt Algh tr, 63’ cp Algh. 

Risultati: Lecco-Parabiago 19-20 (1-5), Biella-Capoterra 20-10 (4-0), Novara-Varese 35-41 (2-5), Alghero-Sondrio 34-6 (5-0), Cus Milano-Piacenza 39-31 (5-1), VII Torino-Parma 58-12 (5-0).

Classifica: Parabiago 48, VII Torino 45, Cus Milano 39, Sertori Sondrio 38, Lecco e Alghero 29, Capoterra e Piacenza 26, Biella 25, Parma 23,Varese 16, Novara 3. Lecco e Capoterra 1 partita in meno. 

Fabrizio Piazza (Addetto Stampa del Sondrio Rugby)

 

Leggi tutto...

15/16 G.11 Parabiago-Sondrio

Sondrio-Parabiago 2014 - Foto: A.Magini
Sondrio-Parabiago 2014 - Foto: A.Magini

 

La Sertori Sondrio torna sconfitta da Parabiago al termine di un incontro molto equilibrato che poteva essere addirittura vinto negli ultimi minuti. Da una touche ai 5 metri locali sul 28 a 24 si è invece passati ad un rapido ribaltamento di fronte che ha consegnato il punto di bonus ai milanesi lasciando il Sondrio inchiodato allo 0 del tabellino finale. Pur nella sconfitta, i ragazzi di Gorla e Grillotti hanno superato psicologicamente la battuta d’arresto contro il Lecco, dimostrando oggi di potersi giocare fino alla fine l’accesso ai play-off. La squadra ha disputato una bella partita, con il pacchetto di mischia che ha messo in costante difficoltà gli avversari. La doppietta di Curi Della Cristina e la meta del capitano Simone Sole sono infatti frutto di collaudate giocate con  gli avanti. La superiorità in mischia chiusa ha anche indotto gli avversari a chiedere mischia no-contest nel corso del secondo tempo con l’obiettivo di limitare i danni. I trequarti hanno invece sofferto la maggior qualità del reparto arretrato del Parabiago guidato da un eccellente ed esperto numero 10 italo-argentino e non sono stati certo d’aiuto l’infortunio occorso a Di Clemente e il cartellino rosso inflitto a Colli. Il risultato finale ed il 5-0 in classifica non rendono sufficientemente merito alla prestazione della Sertori che, ripetiamo, è stata all’altezza della situazione. Intanto la classifica vede il Settimo Torino scavalcare la Sertori al secondo posto con il Cus Milano che si aggiunge alle prime tre nella lotta per i play-off. Domenica prossima inizia il girone di ritorno con la lunga ed insidiosa trasferta in terra sarda contro l’Alghero.

Formazione: Di Clemente (Dal Toè), Del Dosso, Rotella (Scamozzi), Colombini, Colli, Grillotti, Schenatti Marco, Della Cristina Corrado, Sole, Silvestri (Rossi) Varisto (Moretti), Pontiggia, Azzalini, Della Cristina Fabrizio (Paruscio), Enache 

Marcatori: 13’ mt Della Cristina Corrado tr Grillotti, 15’mt Para tr, 20’ mt Para tr, 32’ cp Grillotti, 38’ mt Para tr, 44’ mt Della Cristina Corrado tr Grillotti,47’ mt Para tr, 54’ mt Sole tr Grillotti, 76’ mt Para tr.

Risultati: Parabiago-Sertori Sondrio 35-24 (5-0), Lecco-Varese 13-12 (4-1), Novara-Capoterra 8-47 (0-5), Biella-Milano 28-32 (1-5), VII Torino-Piacenza 24-23 (4-1), Alghero-Parma 26-17 (5-0).

Classifica:  Parabiago 43, VII Torino 40, Sertori Sondrio 38, Cus Milano 34, Lecco 28, Capoterra 26, Piacenza 25, Alghero 24,Parma 23, Biella 21, Varese 11, Novara 1. Lecco e Capoterra 1 partita in meno.

Fabrizio Piazza (Addetto Stampa del Sondrio Rugby)

Leggi tutto...

15/16 G.10 Sondrio-Lecco

 

Meta di Luca Pontiggia - Foto: A.Magini
Meta di Luca Pontiggia - Foto: A.Magini

 

Prima sconfitta casalinga per la Sertori che perde il derby con un Lecco cinico e concreto. I lariani si confermano avversario particolarmente ostico per il Sondrio al punto da aver vinto gli ultimi 5 scontri diretti. Anche oggi si è capito subito che sarebbe stata una partita di sofferenza con gli ospiti padroni del campo nei primi 20 minuti. Superiori in tutte le fasi di gioco non hanno ulteriormente allungato solo per l’imprecisione del calciatore designato. Nei secondi 20 minuti è stata invece la Sertori a prendere il sopravvento ma da quattro ripetute touche ai 5 metri non sono arrivati punti e così, invece di cercare i pali con il piede di Grillotti, il primo tempo si è chiuso sul 13 a 0 per il Lecco. L’inizio della seconda frazione ha fatto vedere la miglior Sertori che ha preso un netto sopravvento in mischia chiusa e nei raggruppamenti sempre avanzanti mettendo alle corde gli avversari. In soli 12 minuti sono arrivate le due mete di Del Dosso e Pontiggia con 5 punti al piede di Grillotti. Sul 15 a 13 l’inerzia della partita era cambiata e per il Sondrio sembrava aprirsi la strada della vittoria. Ma il grande cuore dei ragazzi di Gorla e Grillotti non è bastato. Sono ricomparsi vecchi fantasmi, dove il cuore non basta è mancata la “testa” in alcune decisioni di gioco che hanno ridato fiato al Lecco. Una meta per parte (dell’ottimo Del Dosso la terza marcatura valtellinese) ha portato il risultato sul 20 a 18 per la Sertori a un soffio dal fischio finale. Gli ultimi minuti sono stati duri per i deboli di cuore con il Lecco ai 5 metri in ripetute mischie chiuse con continui falli sanzionati contro la Sertori. Nell’ultima ripartenza i trequarti lecchesi hanno trovato il varco giusto per la vittoria e dopo la trasformazione è arrivato il fischio finale. Oggi si è particolarmente sentita l’assenza di Bogdan Enache, leader indiscusso del pacchetto di mischia, colpito dalla perdita del padre e partito per le esequie in Romania. A Bogdan vanno le più sentite condoglianze da tutta la famiglia del Rugby Sondrio. Al termine della partita era palpabile la delusione di tutto lo staff, dai tecnici al presidente Sciaresa a tutti i tifosi. Il rammarico è stato poi acuito dalla notizia della sconfitta del Parabiago. La Sertori, nonostante l’occasione persa, mantiene la testa della graduatoria con lo stesso Parabiago in attesa dello scontro diretto di domenica prossima in trasferta. Alle loro spalle cresce il forte Settimo Torino e tutta la classifica si accorcia rendendo il campionato il più combattuto di questi ultimi anni.

Formazione: Di Clemente, Colli, Rotella, Colombini, Del Dosso, Grillotti, Schenatti Marco, Della Cristina Corrado, Sole, Scamozzi (Rossi), Della Bosca (Moretti), Pontiggia, Azzalini (Pedranzini), Della Cristina Fabrizio (Paruscio), Silvestri. N.E. Varisto, Lotchouang, Dal Toè.

Marcatori: 8’ cp Lc, 20’ mt tr Lc, 40’ cp LC, 54’ mt Del Dosso nt, 58’ mt Pontiggia tr Grillotti, 62’ cp Grillotti, 65’ mt LC nt, 73’ mt Del Dosso nt, 80’ mt LC tr.

Risultati: Piacenza-Parabiago 23-19 (4-1), Sertori Sondrio-Lecco 20-25 (1-4), Capoterra-Alghero 26-22 (4-1), Varese-VII Torino 13-39 (0-5), Parma-Biella 3-39 (0-5), Cus Milano-Novara 60-10 (5-0).

Classifica: Parabiago e Sertori Sondrio 38, VII Torino 36, Cus Milano 29, Piacenza e Lecco 24,Parma 23, Capoterra 21, Biella 20, Alghero 19, Varese 10, Novara 1. Lecco e Capoterra 1 partita in meno.

Fabrizio Piazza (Addetto Stampa del Sondrio Rugby)

Leggi tutto...

Discorso del Presidente Sciaresa

Festa di Natale 2015 - Foto: L.Gianatti
Festa di Natale 2015 - Foto: L.Gianatti

 

Durante l’assemblea dei soci del Sondrio Rugby, tenutasi il 19 Dicembre 2015, il Presidente Alfio Sciaresa ha voluto descrivere ciò che oggi è la nostra società e. Di seguito gli highlights dell’intervento.

Ho giocato la mia prima partita ufficiale di rugby il 4 novembre 1976, al campo Giuriati di Milano, contro il Chicken. Nel 2016 saranno quindi 40 anni nei quali ho potuto vedere l’evoluzione di questa società. Il Rugby Sondrio dell’epoca aveva due squadre (senior, under 19), circa 40 giocatori e 10 altre persone tra allenatori,  dirigenti e accompagnatori. Oggi il Rugby Sondrio ha 9 squadre e ha tesserato circa 340 persone tra giocatori e personale vario della società. Nel 2010 abbiamo pensato che la vecchia Associazione Sportiva Dilettantistica (ASD) Sondrio Sportiva Rugby, per vari motivi, non poteva più rispondere alle esigenze del rugby moderno e, il 25 giugno abbiamo fondato la società cooperativa a responsabilità limitata Rugby Sondrio Scarl.

La collaborazione con Livigno ci ha permesso di avere una seconda squadra senior.  I vantaggi: la possibilità di far giocare tutti i nostri giocatori che non sono ancora pronti per la serie B o che rientrano da incidenti. Per il Livigno invece la possibilità di avere quasi sempre la squadra a ranghi completi e con giocatori di buon livello; la possibilità di allenarsi con la nostra prima squadra migliorando la qualità dei propri giocatori; l’opportunità per i giocatori di Livigno, che ne siano capaci, di debuttare in serie B. 

Negli ultimi anni la nostra società si sta impegnando nel cercare di ampliare la sua attività rivolta verso i più giovani. Credo che questo settore sia importantissimo e che lo diverrà sempre di più nell’immediato futuro. Lavorare su queste categorie di età risponde ad esigenze che vengono sia dall’intera società, sia dal mondo del rugby. Per quanto riguarda l’aspetto sociale credo che le associazioni sportive come la nostra facciano un lavoro molto importante per la crescita fisica, intellettuale e morale dei giovani. I nostri educatori insegnano loro le basi fisiche, tecniche e tattiche del rugby, ma anche, e soprattutto, la capacità di socializzare con gli altri e di confrontarsi in maniera solidale con le sfide della vita. Dal punto di vista della qualità della vita l’attività fisica proposta e monitorata da società come la nostra è riconosciuta dal Ministero della Salute come un contributo importantissimo alla salute pubblica del nostro Paese. Per quanto riguarda l’aspetto puramente sportivo ritengo che l’evoluzione del rugby moderno, che obbliga tutti i giocatori ad avere delle capacità tecniche e di gestualità molto elevate, necessita di un apprendimento molto precoce. Solo cominciando molto presto avremo dei giocatori capaci, ad esempio di calciare sia di destro, sia di sinistro oppure di passare la palla, molto rapidamente, in entrambi le direzioni. Partendo da queste basi, negli anni successivi si potrà avere il tempo di lavorare molto di più sulla crescita fisica, psicologica e tattica dei giocatori.

Oltre all’attività federale, la nostra società ha continuato la sua attività nelle scuole valtellinesi, ha organizzato il primo Rugby Open Day,  la seconda edizione del SoRugby Camp e la prima edizione di Rugby a Tutta Birra.

Per la stagione 2015-2016 la società punta al conseguimento di risultati importanti in campionato, all’aumento del lavoro nelle scuole, all’aggiornamento degli allenatori, all’intervento di tecnici esterni, alla realizzazione di nuovi spogliatoi e sede e naturalmente all’aumento dei soci e delle sponsorizzazioni.

Durante l'intervento ha voluto citare la poesia di Rudyard Kipling “If” sottolineandone alcuni versi:

Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te
la stan perdendo e te ne attribuiscono la colpa,
se sai aver fiducia in te stesso quando tutti dubitano di te
ed essere indulgente verso chi ti dubita;
se sai aspettare e non stancartene,
e mantenerti retto se la calunnia ti circonda
e non odiare se sei odiato,
senza tuttavia apparire troppo buono né parlare troppo da saggio;
se sai sognare senza abbandonarti ai sogni;
se riesci a pensare senza perderti nei pensieri,
se sai affrontare il Successo e la Sconfitta
e trattare questi due impostori nello stesso modo;

se riesci a sopportare di sentire la verità che tu hai detto
distorta da imbroglioni che ne fanno una trappola per gli ingenui;
se sai guardare le cose, per le quali hai dato la vita,
distrutte e riesci a resistere ed a ricostruirle con strumenti logori;
se sai fare un fascio di tutte le tue fortune
e giocarlo in un colpo solo a testa e croce
e sai perdere e ricominciare da capo
senza mai lasciarti sfuggire una parola su quello che hai perso;
se sai costringere il tuo cuore, i tuoi nervi, i tuoi muscoli
a sorreggerti anche quando sono esausti,
e così resistere finchè non vi sia altro in te
oltreché la volontà che dice loro: "Resistete!";

se riesci a parlare con i disonesti senza perdere la tua onestà,
o ad avvicinare i potenti senza perdere il tuo normale atteggiamento,
se nè i nemici né gli amici troppo premurosi possono ferirti,
se per te ogni persona conta, ma nessuno troppo;
se riesci a riempire l'inesorabile minuto
dando valore ad ogni istante che passa:
il mondo e tutto ciò che è in esso sarà tuo,
e, quel che conta di più, tu sarai un Uomo, figlio mio!

Il Presidente ha voluto inoltre riportare un’intervista a Steve Hansen, allenatore degli All Blacks, riportata qui di seguito.

Tecnica, psicologia e pressione: c’è una forte componente di man-management che è estremamente importante. Hai a che fare con un gruppo di persone, tutti devono essere sulla stessa linea d’onda e da tutti vuoi la stessa cosa, che è una buona performance. Nel mio lavoro c’è molto di psicologia ed intelligenza emotiva: devi avere un’influenza positiva sulle persone, devi capire il mood dei tuoi ragazzi. Devi capire la persona: è un uomo di famiglia, o uno che ama più la solitudine…E in base a questo capisci la strada perché dia il massimo. Poi certo, devi conoscere il rugby, la tecnica e la tattica…Ma serve un equilibrio tra i due aspetti. I giocatori sono sottoposti a molta pressione, e alcuni possono reagire male se ne aggiungi anche tu. Attraverso l’esperienza si impara a dosarla.

Multiculturalismo: nel nostro approccio il punto di partenza è uno solo, il team viene prima di tutto. I giocatori bianchi hanno le loro idiosincrasie, così come gli isolani e quelli di cultura Maori. Ognuna di queste culture ha delle differenze, ed è importante capirle. Capire la loro cultura permette di capirli come persone.

Sport e vita: lo sport è estremamente importante, e può essere uno strumento per risolvere anche problemi sociali. Molto nostro orgoglio e identità sono dirette conseguenze dei successi della nostra squadra. E per noi è una pressione in più, perché tutti si aspettano sempre un buon risultato. E devi essere preparato a rapidi cambiamenti: in dieci minuti potevamo perdere la semifinale contro il Sudafrica, per esempio. Ma non dimentichiamo che il rugby è un gioco, ed è per questo che lo amo ed è grazie a questo che mi emoziono. Ma non mi cambierà come persona e non mi definirà o etichetterà: è una parte della vita, ma è solo un gioco. Ci sono cose molto più importanti nella vita di ciascuno di noi, anche se ovviamente non voglio con questo sminuire il ruolo che ha per noi neozelandesi.

La sconfitta: è una cosa che odio da quando ho capito il concetto di vittoria e sconfitta, e ho dovuto imparare a controllare l’odio nei confronti delle sconfitte. Devi accettarla, e può insegnarti tante cose se la sai prendere nel modo giusto. Poi però ho un grande amore per la vittoria. E la cosa più importante nello sport è capire cosa ti ha fatto ottenere una vittoria. Un errore che abbiamo fatto è stato quello di dire e pensare che la vittoria non fosse importante: è un istinto naturale, anche nei più piccoli.

L’arte di allenare: allenare significa facilitare la performance dell’ambiente i cui sei coinvolto. Questa è la punta della piramide. La base è imparare e divertirsi. Se c’è troppo insegnamento, come guardare partite fino a notte fonda, allora c’è poco divertimento. Anche una risata, per dire, è una cosa incredibile, e anch’io posso essere al centro di una battuta o di uno scherzo. La performance è un accordo, come ogni aspetto della nostra vita. L’arte dei allenare è proprio questa: hai a che fare con atleti molto motivati, ma devi creare l’ambiente che li ispiri per canalizzare al meglio quella motivazione sia per imparare che per divertirsi.

Imparare sempre: si impara da qualunque cosa. Se la tua mente è aperta, da ogni persona puoi imparare. Se non lo sei, allora non imparerai niente dalla vita. Bisogna essere positivi da questo punto di vista. E poi impari se accetti i tuoi errori e capisci di aver sbagliato.

Alfio Sciaresa ha concluso il suo intervento ringraziando ed augurando buone feste a tutto lo staff del Sondrio Rugby e in modo particolare ai main sponsor Sertori e Credito Valtellinese.

 

Leggi tutto...

15/16 G.09 Sondrio-Piacenza

Meta di Giovanni Grillotti - Foto: A.Magini
Meta di Giovanni Grillotti - Foto: A.Magini

 

Una convincente Sertori legittima il proprio ruolo di capolista con una importante vittoria ai danni del Piacenza. Eppure buona parte del primo tempo ha visto il pack di casa in difficoltà proprio sul terreno ad esso più congeniale. Si sapeva che gli ospiti vantano buoni avanti,con un buon mediano di apertura a guidare le danze e in panchina Peens, con tanti caps nella nazionale azzurra. Così a meta del primo tempo il Piacenza era meritatamente avanti 13-3. Con il passare dei minuti però la Sertori cresceva in tutti i reparti mettendo alle corde gli ospiti che subivano la prima meta di mischia quasi alla fine della prima frazione. Nei commenti durante l’intervallo molti mettevano in evidenza come i piacentini sembravano avere già speso lo spendibile mentre la Sertori appariva in crescita di gioco e con  tanta rabbia agonistica. In effetti, pronti via, la seconda frazione ha visto i biancoazzurri iniziare alla grande, martellando continuamente la difesa ospite e guadagnando metri ad ogni impatto. Gli avanti hanno preso il sopravvento sia in mischia chiusa che in touche e anche i trequarti hanno egregiamente fatto la loro parte. Tutto questo ha consentito alla Sertori, in soli 20 minuti, di mettere in carniere la partita con tre marcature pesanti. La prima ad opera degli avanti in avanzamento collettivo, la seconda del  sempre più convincente Moretti oggi schierato titolare in terza linea, la terza con lo sgusciante Colli che, dall’out sinistro, è volato in mezzo ai pali sfuggendo a tutti i tentativi di placcaggio. E’ in questa fase che si è forse vista la miglior Sertori della stagione, apprezzata dai numerosi tifosi con ripetuti applausi. Dopo la seconda meta del Piacenza,è stato il giovane Grillotti a suggellare una eccellente prestazione personale con la quinta meta di giornata ottenuta allo scadere. Ottenere il punto di bonus aggiuntivo non era per nulla scontato contro l’ottimo Piacenza del primo tempo e bravissimi sono stati i ragazzi di Gorla e Grillotti in tutte le fasi di gioco. Nel chiuso dello spogliatoio, a fine gara, grande soddisfazione per tutti e il sorriso stampato sul volto del presidente Sciaresa era più eloquente di tante parole. Adesso un mese di meritata sosta, per essere pronti alla ripresa ad incontrare Lecco in casa e la co-capolista Parabiago in trasferta. La cena sociale di fine anno, vissuta in amicizia e serenità, non ha fatto altro che confermare la volontà di tutto l’ambiente del Rugby Sondrio di voler continuare, con legittima ambizione, ad essere protagonista in questo equilibrato e bellissimo girone di serie B.

Formazione: Di Clemente, Colli, Rotella, Colombini, Del Dosso (Pettinato), Grillotti, Schenatti Marco, Della Cristina Corrado (Ciapponi), Sole (Rossi), Moretti (Scamozzi), Pontiggia, Della Bosca (Varisto), Azzalini (Paruscio), Della Cristina Fabrizio, Enache (Silvestri).   

Marcatori: 9’ e 16’ cp PC, 20’cp Grillotti, 23’ mt PC tr, 39’ mt mischia Sertori nt, 47’ mt mischia Sertori tr Grillotti, 52’ mt Moretti tr Grillotti, 59’ cp Grillotti, 61’ mt Colli tr Grillotti, 65’ mt Pc tr, 79’ mt Grillotti nt.

Risultati: VII Torino-Capoterra 29-26 (5-1), Parabiago-Varese 58-12 (5-0), Lecco-Parma 39-10 (5-0), Novara-Biella 3-45 (0-5), Sondrio-Piacenza 37-20 (5-0), Alghero-Cus Milano 13-10 (4-1).

Classifica: Parabiago e Sondrio 37, VII Torino 31, Cus Milano 24, Parma 23, Piacenza e Lecco 20, Capoterra 17,  Biella 15, Varese 10, Alghero 9, Novara 1. Lecco, Capoterra, Alghero e Novara 1 partita in meno. 

Fabrizio Piazza (Addetto Stampa Sondrio Rugby)

Leggi tutto...

15/16 G.08 Capoterra-Sondrio

Immagine d'archivio - Foto: A.Magini
Immagine d'archivio - Foto: A.Magini

 

Prima battuta d’arresto per la Sertori a Capoterra, sconfitta con il minimo scarto per 25 a 24. Che fosse una partita non facile lo si poteva immaginare, d’altra parte i sardi hanno messo in campo tutto quanto avevano in aggressività e fisicità mentre la Sertori non è parsa la migliore vista fino ad ora. La prima mezz’ora di gioco ha visto un Sondrio con le gambe che non giravano a dovere, forse anche per la lunga trasferta in giornata  iniziata con il raduno alle 5.30. Il parziale di 10-0 subìto è stato un handicap non interamente colmato al fischio finale. Sul finire del primo tempo è finalmente arrivata la prima meta di Del Dosso, poi la mischia valtellinese ha prodotto le altre 3 marcature pesanti nel corso dei secondi 40 minuti. Sul 24-20 per la Sertori sono iniziati i 7 minuti di recupero, al termine dei  quali, con ripetuti falli a favore, Il Capoterra ha trovato la meta della vittoria, sia chiaro, assolutamente legittima. I due punti conquistati, complice la pesante sconfitta del Parabiago, consentono comunque il raggiungimento del primo posto in classifica appaiati ai milanesi. Dietro avanza prepotente il VII Torino mentre domenica arriva alla Castellina il Piacenza, partita da prendere con le molle, per un pronto ritorno alla vittoria. Lasciata sbollire l’amarezza per la prima sconfitta stagionale, abbiamo fatto due chiacchere con Giacomo Grillotti che, con Luciano Gorla, guida la Sertori Sondrio.

Com’è andata in Sardegna? “All’inizio le gambe non giravano proprio, siamo stati superiori in mischia chiusa  ma abbiamo subito in touche, altro nostro punto di forza. Alla fine si poteva vincere o perdere, abbiamo perso all’87’ una partita non bella”.

Ci fai un bilancio dopo 8 partite? “Se a inizio stagione ci avessero detto che all’ottava di campionato saremmo stati primi, non ci avrebbe creduto nessuno. Dobbiamo guardare all’obiettivo di inizio stagione che era quello di fare un campionato tra le prime. Il bilancio è quindi, al momento, estremamente positivo”.

Il campionato è molto equilibrato, quale obiettivo per il proseguo? “Ormai siamo al gran ballo e dobbiamo ballare! Abbiamo il dovere di provare ad entrare nelle prime due. I ragazzi hanno preso coscienza della situazione. Ho chiesto loro una prova di maturità a Capoterra. Non siamo stati bocciati…diciamo che siamo stati rimandati all’esame di riparazione”.

Cosa chiedi a Babbo Natale per la tua squadra? "Mi piacerebbe non avere altri giocatori  infortunati, recuperare quelli ancora in infermeria, soprattutto sui trequarti e giocarci fino alla fine le nostre carte".

Formazione: Schenatti Luca (Di Clemente), Colli, Rotella, Sole, Del Dosso, Grillotti, Schenatti Marco, Della Cristina Corrado, Silvestri, Rossi (Della Bosca), Scamozzi (Moretti), Pontiggia (Varisto), Azzalini (Pedranzini), Della Cristina Fabrizio, Enache (Paruscio). Ne Ciapponi.

Marcatori: 25’ mt Cap tr, 30’ cp Cap, 39’ mt Del Dosso nt, 45’ mt mischia Sertori nt, 52’ cp Cap, 73’ mt tecnica Sertori tr Grillotti, 75’ mt Cap tr, 78’ mt Moretti tr Grillotti, 87’ mt Cap. 

Risultati: Cus Milano-Parabiago 55-8 (5-0), Piacenza-Lecco 19-15 (4-1), Capoterra-Sondrio 25-24 (4-2), Varese-Alghero 24-20 (4-1), Biella-VII Torino 14-34 (0-5), Parma-Novara 38-3 (5-0).

Classifica: Sondrio e Parabiago 32, VII Torino 26, Cus Milano e Parma 23, Piacenza 20, Capoterra 16, Lecco 15, Biella e Varese 10, Alghero 5, Novara 1. Lecco, Capoterra, Alghero e Novara 1 partita in meno. 

Fabrizio Piazza (Addetto Stampa Sondrio Rugby)

 

Leggi tutto...

15/16 G.07 Sondrio-Parma

 

Meta di Simone Sole. Foto: A.Magini
Meta di Simone Sole - Foto: A.Magini

 

La settima di campionato sorride alla Sertori Sondrio che, dopo una partita combattuta e divertente, supera un buon Parma e consolida il secondo posto in classifica alle spalle del Parabiago. In una fredda giornata invernale ma al cospetto di un numeroso pubblico i ragazzi di G&G partono subito forte e Il gemello Luca è bravo a sfruttare la solita maul avanzante per la prima meta di giornata. Dopo il 10-0, con il calcio messo da Giovanni Grillotti, i biancoazzurri vanno in black-out e, nel giro di 10 minuti, complici svarioni difensivi, subiscono ben tre mete da un Parma molto veloce con i trequarti. Sull’ 8-17 è però ancora la mischia a dipanare la matassa con le mete del sempre positivo Fabrizio Della Cristina e del capitano Simone Sole. Le due mete, non trasformate, fissano così il primo tempo sul 18-17 per la Sertori. La seconda frazione inizia subito bene col la meta del bonus firmata da Curi Della Cristina e trasformata da Grillotti. A questo punto le difese prendono il sopravvento sugli attacchi e la Sertori riesce a contenere il Parma fino al fischio finale. Di grande rilievo nella vittoria odierna, ancora una volta, il lavoro degli avanti che, sia in mischia chiusa che nelle maul avanzanti,hanno dominato gli avversari offrendo un saldo ancoraggio al gioco della Sertori. Con i risultati odierni i punti di vantaggio sulla terza salgono a nove e consentono di affrontare con fiducia e rispetto la lunga trasferta di Capoterra. Molto soddisfatto  il Presidente Alfio Sciaresa nei commenti del terzo tempo: “ Sono proprio contento per quanto visto oggi, anche se abbiamo commesso tanti errori in fase difensiva. Erano anni che non vedevo un carretto in mischia chiusa di quasi 30 metri. Non dobbiamo assolutamente montarci la testa, ma quello che mi conforta è che la squadra ha ancora ampi margini di crescita. Abbiamo sconfitto un buon Parma in una partita emozionante e ben gestita da un arbitro di qualità”.

Formazione: Schenatti Luca, Colli, Rotella, Sole, Del Dosso, Grillotti, Schenatti Marco, Della Cristina Corrado, Rossi (Ciapponi), Silvestri, Della Bosca, Pontiggia (Varisto), Azzalini (Pedranzini), Della Cristina Fabrizio, Enache (Moretti). N.E. Pettinato, Cecini, De Marzi. 

Marcatori: ‘4 mt Schenatti Luca nt, ’13 cp Grillotti, ’19 mt PR nt, ’27 mt PR nt, ’30 mt PR tr, ’32 mt Della Cristina Fabrizio nt, ’40 mt Sole nt, ’43 mt Della Cristina Corrado tr Grillotti, ’60 cp PR, ’75 cp Grillotti.

Risultati: Parabiago-Capoterra 44-5 (5-0), Lecco-Biella 40-0 (5-0), Piacenza-Varese 24-13 (5-0), Sertori Sondrio-Parma 28-20 (5-0), VII Torino-Cus Milano 28-18 (4-0), Alghero-Novara rinv. al 10.1.2016.

Classifica: Parabiago 32, Sertori Sondrio 30, VII Torino 21, Cus Milano e Parma 18, Piacenza 16, Lecco 14, Capoterra 12, Biella 10, Varese 6, Alghero 4, Novara 1. Lecco, Capoterra, Alghero e Novara 1 partita in meno.

Fabrizio Piazza (Addetto Stampa Sondrio Rugby)

 

Leggi tutto...

15/16 G.06 Varese-Sondrio

Squadra 2015/16 - Foto: A.Magini
Squadra 2015/16 - Foto: A.Magini

 

Convincente vittoria con bonus nella trasferta di Varese. Era tutto quello che si chiedeva oggi alla truppa di Gorla/Grillotti. In effetti, dopo la meta iniziale dei padroni di casa, la Sertori ha iniziato a macinare gioco con gli avanti costringendo i locali a ripetuti falli. Il solito preciso piede di Grillotti  ha così presto riportato avanti i nostri. Le successive mete sono state realizzate dal pilone Enache, ripartito da un ruck ai 5 metri, da Schenatti che ha giocato velocemente una punizione sorprendendo la difesa locale e dal capitano Simone Sole autore della solita prova di qualità e sostanza. Il primo tempo si è chiuso su un rassicurante 27 a 5 per la Sertori. Nella seconda frazione i ragazzi hanno continuato con la stessa determinazione e la panchina, lunga e di qualità pari ai primi 15, ha fatto il resto impedendo al Varese ogni reazione. Si è vista anche qualche buona giocata con i trequarti, come nel caso della meta del bonus ad opera di Del Dosso, abile sull’out sinistro a perforare in velocità la difesa varesina. La giovane ala, alla prima meta in serie B, ha ancora oggi dimostrato di valere la categoria. Il sempre più convincente Moretti ha poi provveduto a mettere il sigillo sul match con la quinta marcatura di giornata. Una parola deve essere spesa anche per l’assetto difensivo della Sertori che veramente poco ha concesso agli avversari. Tutti soddisfatti alla fine, tecnici, giocatori e tifosi al seguito, anche per il vantaggio accumulato sulle terze in classifica, salito nel frattempo a 7 punti. Domenica prossima il campionato osserverà un turno di riposo. Tra 15 giorni salirà a Sondrio il Parma, attualmente terzo a 18 punti. Sarà un altro importante test per la Sertori che dovrebbe recuperare gli infortunati Schenatti luca e Lotchouang e presentarsi al meglio contro gli emiliani. A questo punto del campionato è difficile ulteriormente nascondersi e tutto l’ambiente rugbistico valtellinese è chiamato a sostenere le ragionevoli ambizioni della Sertori Sondrio Rugby. 

Formazione: Di Clemente (Rodigari), Colli, Rotella, Sole, Del Dosso, Grillotti, Schenatti Marco (Silvestri), Rossi, Moretti (Ciapponi), Scamozzi (Della Cristina Corrado), Pontiggia, Varisto, Azzalini (Pedranzini), Della Cristina Fabrizio, Enache (Paruscio) ne De Marzi.

Marcatori: ‘3 mt Va nt, ‘5 e ‘11 cp Grillotti, ’26 mt Enache tr Grillotti, ’32 mt Schenatti tr Grillotti, ’40 mt Sole tr Grillotti, ’60 mt Del Dosso nt, ’75 mt Moretti nt

Risultati: Parma-Parabiago 13-31 (0-4), Cus Milano-Lecco 26-20 (4-2), Capoterra-Piacenza 14-41 (0-5), Varese-Sondrio 5-37 (0-5), Biella-Alghero 24-24 (2-2), Novara-VII Torino 3-66 (0-5).

Classifica:  Sondrio 25,  Parabiago 22, Cus Milano e Parma 18, VII Torino 17, Capoterra 12, Piacenza 11, Biella 10, Lecco 9, Varese 6, Alghero 3, Novara 1. Lecco, Capoterra, Parabiago e Alghero 1 partita in meno. 

Fabrizio Piazza (Addetto Stampa Sondrio Rugby)

 

Leggi tutto...

15/16 G.05 Sondrio-Milano

Meta di Francesco Moretti - Foto: A.Magini.
Meta di Francesco Moretti - Foto: A.Magini.

 

Risultato in parità oggi alla Castellina tra la Sertori  e il Cus Milano, squadra che ha preso il posto del Grande Milano terza classificata nello scorso campionato a pari merito con i Valtellinesi. Si  e vista una bella partita, emozionante per tutti gli 80 minuti con il risultato sempre in discussione. Il Sondrio è sceso in campo con un pacchetto di mischia pesante ed agguerrito per mettere in difficoltà il Cus, accreditato invece di una linea arretrata giovane e veloce. In effetti, dopo pochi minuti di gioco, una ben gestita maul ha portato la mischia della Sertori a superare la linea di meta milanese. Il primo tempo si è però chiuso sul 13 a 8  per il Cus, più disciplinato, andato in meta allo scadere. Nella seconda frazione il piede di Grillotti Junior ha riportato davanti il Sondrio fino al 14 a 13, ma i milanesi hanno risposto con due punizioni fissando il punteggio sul 14 a 19. Mentre sugli spalti iniziava ad aleggiare lo spettro della sconfitta, gli avanti della Sertori sono saliti in cattedra dominando in mischia chiusa e nelle touche, costringendo il Cus a ripetuti falli ed ottenendo allo scadere la meritata meta con il sempre più convincente Moretti. Il tentativo di trasformazione di Grillotti, che avrebbe portato alla vittoria, a molti sugli spalti è sembrato buono. Non così da un guardalinee e dall’arbitro che subito dopo ha fischiato la fine per il 19-19 definitivo. Uno di rimpianti nei commenti di fine gara è stato una lunga fase di gioco  sul 14 a 19, ai 5 metri milanesi, dove la Sertori ha costretto i la mischia cussina a tre falli ripetuti, senza che venisse sanzionata almeno con un cartellino giallo. Piuttosto contrariati i tecnici valtellinesi che hanno  lamentato una mancata tutela nelle fasi di gioco dove maggiore era la difficoltà del Cus Milano. Anche la meta del pareggio è stata ottenuta dopo la solita touche vinta con la ripartenza vincente di Moretti dal raggruppamento avanzante. Il risultato finale lascia in parte l’amaro in bocca, anche se la partita stava scivolando verso Milano ed è stata raddrizzata all’ultimo assalto. I 2 punti del pareggio lasciano la Sertori al primo posto in classifica a 20 punti. A 18 salgono il Parma ed il Parabiago che, con una partita in meno, si candida ad occupare la prima piazza. Il pareggio odierno lascia il Cus Milano staccato di sei punti dalla Sertori. Abbiamo citato le quattro formazioni che, alla quinta di campionato, appaiono le più serie candidate, con il Settimo Torino a 12, ai primi due posti validi per i play-off. Domenica prossima trasferta a Varese, neopromossa da non prendere alla leggera, per continuare ad essere in testa al gruppo.

Formazione: Di Clemente, Del Dosso, Rotella, Sole, Colli,  Grillotti, Schenatti Marco, Della Cristina Corrado, Rossi, Scamozzi (Moretti), Della Bosca, Pedranzini (Paruscio), Azzalini (Pontiggia), Della Cristina Fabrizio, Enache. N.E. Moroni, Varisto, Cecini, Pettinato.

Marcatori: mt mischia Sertori nt, cp Grillotti, cp CusMi, cp CusMI, mt CusMi tr, cp Grillotti, cp Grillotti, cp CusMi, cp CusMi, mt Moretti nt.

Risultati: Parabiago-Biella  43-22 (5-0), Lecco-Novara 79-3 (5-0), Capoterra-Varese 21-17 (4-1), Sondrio-Cus Milano 19-19 (2-2), Piacenza-Parma  13-23 (0-4), VII Torino-Alghero 38-3 (5-0).

Classifica:  Sondrio 20, Parma e Parabiago 18, Cus Milano 14, Capoterra e VII Torino 12, Biella 8, Lecco 7, Piacenza e Varese 6, Alghero e Novara 1. Lecco, Capoterra, Parabiago e Alghero 1 partita in meno. 

Fabrizio Piazza (Addetto Stampa Sondrio Rugby)

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Prec Succ

18/19 G.06 Novara-Sondrio

Meta di Marco Schenatti. Foto: A. Magini.   Torna alla vittoria la Sertori, e per di più lo fa in trasferta, contro un ostico Novara ancora a secco di vittorie in stagione. Nonostante un parzial...

19-11-2018

Leggi tutto

18/19 G.05 A&U Milano-Sond…

Meta di Andrea Colombini. Foto A. Magini.   Non si ferma la striscia negativa della Sertori che contro l’Amatori&Union Milano non riesce a spezzare il tabù dei risultati negativi lontano da ...

12-11-2018

Leggi tutto

18/19 G.04 Sondrio-Lumezzane

Formazione 2018/19 - Foto: A. Magini.   La Sertori scivola, senza sfigurare, in casa contro un ottimo Lumezzane che si conferma essere una vera e propria corazzata. Nonostante il risultato si le...

05-11-2018

Leggi tutto

Trofeo Carla Corlatti

Minirugby Under 6 - Foto: Baiardo.   Domenica si è svolto il 14° Trofeo di Minirugby alla Memoria di Carla Corlatti. Moglie di Franco Baldini, storica figura che ha contribuito alla nascita e ...

30-10-2018

Leggi tutto

18/19 G.03 Capoterra-Sondrio

Capoterra-Sondrio del Maggio 2018. Foto: A. Magini.   Troppo Capoterra per la Sertori che in Sardegna rimedia una sonora sconfitta per 61 a 17. Nonostante si sapesse fin da subito che quello sar...

29-10-2018

Leggi tutto

18/19 G.02 Sondrio-Bergamo

Schenatti M. e Mantelli - Foto: A. Magini.   Alla prima stagionale al Cerri-Mari la Sertori non delude, e batte il Bergamo - battagliero fino alla fine - di misura con l’incontro che si chiude...

22-10-2018

Leggi tutto

Giovanili - 21 Ottobre 2018

Immagine di Repertorio   U18 | FTGI Ticinensis-Caredent Sondrio Rugby 70-14 Oggi sul campo di Pavia la Caredent Sondrio Rugby U18 è uscita sconfitta con il punteggio finale di 70-14. La squadra...

22-10-2018

Leggi tutto

18/19 G.01 Monferrato-Sondrio

Volontè e Sole in azione sul campo di Asti - Foto: A. Magini.   Comincia male il cammino della Sertori che alla prima giornata viene travolta da un convincente Monferrato per 53 a 13. La partita...

15-10-2018

Leggi tutto

Giovanili - 14 Ottobre 2018

Under 18 2017/18   U18 | Caredent Sondrio Rugby–Junior Rugby Brescia 14-41 Sconfitta con il punteggio finale di 14-41 per la Caredent Sondrio Rugby U18, oggi, nella seconda gara di campionato g...

15-10-2018

Leggi tutto

Test Match

L. Schenatti - Foto: A. Magini.   Prima amichevole estiva per la Sertori che al Cerri-Mari ha sfidato il Parabiago, ex-rivale dei valtellinesi in serie B e da ormai tre anni passata alla A. Nono...

04-09-2018

Leggi tutto

Inizio delle Attività

Nel pomeriggio di ieri la F.I.R. ha pubblicato il calendario 2018/19 degli incontri di serie B, al quale sono iscritte 48 squadre suddivise in 4 gironi da 12 squadre. La formula prevede la promozione ...

14-08-2018

Leggi tutto

Prime Novità di Campionato

Stagione 2017/18. Foto: A. Magini. Il calendario ufficiale per la stagione 2018/2019 ancora tarda ad arrivare ma alcune novità rispetto alla passata stagione sono ormai emerse. Su tutte le nuove ...

24-07-2018

Leggi tutto

17/18 G.22 Sondrio-Piacenza

I ragazzi del Sondrio a fine partita. Foto: A. Magini.   Nell’ultima giornata di campionato la Sertori batte tra le mura amiche l’ostico rugby Piacenza, che si conferma comunque come un avversar...

15-05-2018

Leggi tutto

17/18 G.21 Capoterra-Sondrio

Alberti, Zampelli e Mazza. Foto: A. Magini.   Ultima trasferta stagionale per la Sertori in terra di Sardegna contro il forte Capoterra. La partita si impronta sin da subito sui binari giusti pe...

07-05-2018

Leggi tutto

17/18 G.20 Sondrio-Bergamo

Meta di Giacobbi. Foto: A.Magini.   Anche nel girone di ritorno il Bergamo si dimostra una bestia nera per la Sertori, nonostante in questo caso non sia arrivata una sconfitta, ma un poco usale ...

30-04-2018

Leggi tutto

Femminile, Giovanili e Minirug…

Torneo di Milano Minirugby - Foto: N. Chagay.   U16 Femminile Penultima trasferta stagionale per le ragazze AlpiYò che affrontano il torneo di Cinisello Balsamo con ben 9 ragazze. Da segnalare ...

25-04-2018

Leggi tutto

17/18 G.19 Cus Milano-Sondrio

M. Schenatti all'ingresso con il futuro del Sondrio Rugby.   Alla Sertori non riesce l’impresa sul campo sempre difficile del Cus Milano, capolista e con ambizioni di salto di categoria, ma le q...

23-04-2018

Leggi tutto

17/18 G.18 Lecco-Sondrio

Meta di M. Schenatti. Foto: A. Magini.   Partita senza storia quella vista ieri al “Bione” di Lecco, con i padroni di casa che tengono in mano il pallino del gioco per la stragrande maggioranza ...

16-04-2018

Leggi tutto

Giovanili - 8 Aprile 2018

  Under 18 a Sorico.    Under 16  Creval Sondrio-Rugby Seregno (31-7) Bel riscatto dei nostri ragazzi dopo la brutta partita della scorsa settimana a Monza. L’incontro iniziato da subito con u...

11-04-2018

Leggi tutto

17/18 G.17 Sondrio-Lumezzane

Giacobbi e L. Schenatti. Foto: A. Magini. Nonostante la non scintillante prestazione la Sertori riesce a conquistare l’obbiettivo di giornata portando a casa 4 punti preziosi in chiave di classif...

09-04-2018

Leggi tutto

CareDent, Nuova Partership

Siamo lieti di annunciare che Caredent entra a pieno titolo tra gli sponsor del Rugby Sondrio. Sarà infatti il nuovo main Sponsor della squadra Under 18, team di ottimo livello ed in grande crescita...

05-04-2018

Leggi tutto

17/18 G.16 Amatori&Union M…

Sole e compagni. Foto: A. Magini.   Ennesima brutta partita per la Sertori che non riesce più a vincere, e che al Crespi di Milano, viene sconfitta per 14 a 13 in un match tutt’altro che brillan...

26-03-2018

Leggi tutto

17/18 G.15 Sondrio-Biella

  Colombini - Foto: A. Magini.   Una buona Sertori viene sconfitta tra le mura amiche da un ottimo Biella che mostra a pieno il suo valore, giustificando la non celata ambizione al salto di cat...

19-03-2018

Leggi tutto

Femminile e Giovanili - 11 Mar…

Femminile AlpiYò - Segrate.   Femminile AlpiYó Sondrio - Torneo di Segrate Pessima domenica per le ragazze AlpiYó; a Segrate va in scena la peggiore delle prestazioni delle nostre ragazze. Le c...

15-03-2018

Leggi tutto

17/18 G.14 Monferrato-Sondrio

Andata Sondrio-Monferrato. Foto A. Magini.   Sul difficile campo di Asti la Sertori non sfigura contro il Monferrato, che non riuscendo ad ottenere il bonus offensivo perde la testa del girone. ...

12-03-2018

Leggi tutto

Giovanili - 18 Febbraio 2018

Foto di Repertorio   Under 18 - Bar Smile Sondrio – FTGI Ticinesis (24-7) Oggi sul terreno di casa si è assistito a una gara combattuta tra le due squadre in cima alla classifica del girone: al...

21-02-2018

Leggi tutto

17/18 G.13 Sondrio-Novara

Meta di C. Del Dosso. Foto: A. Magini.   Dopo una serie di brutti risultati la Sertori torna alla vittoria in una partita non facile contro Novara. I cinque punti di oggi hanno concesso ai valte...

19-02-2018

Leggi tutto

Mask Party

  Con l’ultimazione della Casa del Rugby, finalmente possiamo riproporre una classicissima: la festa di carnevale del Sondrio Rugby. Ritrovo al bar Smileino, trasferimento in navetta alla Casa del...

06-02-2018

Leggi tutto

Giovanili, Femminile e Serie C…

Serie C - Foto: A. Magini.   Under 18 - Bar Smile Sondrio-Gattico (17-37) Qualche difficoltà iniziale, oggi, per i ragazzi del Sondrio nella trasferta piemontese. La vittoria alla fine è arriva...

31-01-2018

Leggi tutto

17/18 G.12 Alghero-Sondrio

Incontro d'andata Sondrio-Alghero. Foto: A. Magini.   Partita a due facce quella vista Sabato sul campo di Alghero. Dopo un primo tempo arrendevole che ha consentito ai padroni di casa di chiude...

29-01-2018

Leggi tutto

17/18 G.11 Piacenza-Sondrio

Sondrio-Piacenza 2017 - Foto: A. Magini.   Nell’ultima uscita del girone d’andata i valtellinesi sono stati battuti da Piacenza, dimostratasi una squadra più preparata e concreta degli ospiti. C...

22-01-2018

Leggi tutto

17/18 G.10 Sondrio-Capoterra

Silvestri, Zampelli e Schenatti. Foto: A. Magini.   Non inizia bene il 2018 della Sertori, che viene sconfitta in casa dal Capoterra. La squadra sarda si è dimostrata più preparata dei valtellin...

15-01-2018

Leggi tutto

17/18 G.09 Bergamo-Sondrio

Marco Schenatti. Foto: A. Magini.   Pessima prestazione per la Sertori, che sul campo di Bergamo si merita pienamente la sconfitta contro il fanalino di coda del girone. I valtellinesi hanno mes...

18-12-2017

Leggi tutto

17/18 G.08 Sondrio-Cus Milano

Rientro di Fabrizio Della Cristina. Foto: A.Magini.   La neve non porta fortuna alla Sertori, che scivola in casa contro il Cus Milano, che si dimostra una formazione di livello in grado di comp...

11-12-2017

Leggi tutto

Giovanili - 3 Dicembre 2017

    Under 8 - Torneo di Lainate Domenica di trasferta oggi per il minirugby, nonostante il gelo i piccoli aquilotti non si fermano. Sarà l’ultima trasferta prima delle vacanze di Natale. Under 8 se...

06-12-2017

Leggi tutto

17/18 G.07 Sondrio-Lecco

Sole, Varisto e Volontè. Foto: A. Magini.   Tra le mura ghiacciate del Ceri Mari si è giocata ieri una delle partite più sentite del campionato, i valtellinesi sono andati a scontrarsi con i cug...

04-12-2017

Leggi tutto

Giovanili - 19 Novembre 2017

Under 10 a Lecco   Under 18 - Iride Cologno-Bar Smile Sondrio (7-38) Altra vittoria in trasferta per i nostri ragazzi U18 a Cologno Monzese. Gli avversari si sono dimostrati una formazione osti...

22-11-2017

Leggi tutto

Giovanili - 5 Novembre 2017

    Under 18 - Bar Smile Sondrio – Como (69-0) Convincente prestazione sul terreno di casa da parte dei nostri ragazzi U18, che ha fruttato una vittoria netta con il punteggio finale di 69-0. Gli a...

09-11-2017

Leggi tutto

17/18 G.06 Lumezzane-Sondrio

  Istanti dopo la meta di Sole - Foto: A. Magini.   Trasferta amara per la Sertori, che alla terza uscita stagionale non riesce a trovare ancora la tanto sperata prima vittoria lontano dalle mu...

06-11-2017

Leggi tutto

Giovanili e Minirugby - 29 Ott…

  Under 8 - Foto: N. Chagay   Under 18 Ticinensis-Bar Smile Sondrio (20-22) Prima partita in trasferta dei nostri ragazzi U18 a Rozzano contro la franchigia della Ticinensis e terza vittoria c...

31-10-2017

Leggi tutto

17/18 G.05 Sondrio-A&U Mil…

Simone Sole - Foto: A. Magini.   Tra le mura amiche una non brillantissima Sertori supera l’Amatori&Union Milano per 26 a 14, nonostante i 5 punti i classifica resta comunque un buon margine...

30-10-2017

Leggi tutto

Giovanili e Minirugby - 22 Ott…

U8 - Foto: N. Chagay.   Under 18 - Bar Smile Sondrio-San Donato (47-5) Seconda partita di campionato al Cerri Mari per i ragazzi dell’U18 contro il San Donato e seconda vittoria, che porta altr...

25-10-2017

Leggi tutto

17/18 G.04 Biella-Sondrio

Sondrio-Biella 2016/17 - Foto: A. Magini.   Partita senza storia quella vista ieri a Biella. La Sertori, fortemente limitata da una lunga serie di infortuni ed indisponibilità personali, ha dovu...

23-10-2017

Leggi tutto

17/18 G.03 Sondrio-Monferrato

Meta di Vittorio Marazzi. Foto: A. Magini.   E’ una Sertori stellare quella vista ieri al Cerri-Mari contro la capolista Monferrato. I padroni di casa hanno giocato una partita ad altissimo live...

16-10-2017

Leggi tutto

Giovanili e Minirugby

Minirugby - Foto: N. Chagay.   Under 16 – Triangolare Rovato-Sondrio-Raptors Sondrio-Raptors 17-24 | Sondrio-Rovato 5-29 La prima partita del torneo è stata giocata alla pari dai ragazzi della ...

10-10-2017

Leggi tutto

17/18 G.02 Novara-Sondrio

Meta di Tommaso Silvestri - Foto: A. Magini.   Giornata agrodolce quella della Sertori, che alla fine di una gara molto combattuta vede sfumare la prima vittoria stagionale negli ultimi minuti d...

09-10-2017

Leggi tutto

17/18 G.01 Sondrio-Alghero

Marazzi, Della Cristina e Silvestri. Foto: A. Magini.   E’ partita male la stagione della Sertori, nonostante i sondriesi siano riusciti a mettere in campo un buon rugby (e soprattutto tanto cuo...

02-10-2017

Leggi tutto

Weekend Inaugurale

Sullo sfondo la nuova Club House - Foto: A.Magini.   Finalmente anche il Sondrio Rugby avrà una Club House tutta sua! In occasione della ripresa del campionato nazionale di serie B, con l'incont...

21-09-2017

Leggi tutto

Amichevole Sondrio-Sesto S.Gio…

Prima meta dell'argentino Mantelli con la maglia del Sondrio - Foto: A. Magini.   Prima amichevole di precampionato per la Sertori, i ragazzi guidati dalla coppia Gorla Enache hanno superato age...

11-09-2017

Leggi tutto

Inizio Attività

Stagione 2016/17 - Marco Schenatti. Foto: A.Magini. Prenderanno il via Martedì 22 Agosto alle ore 20 gli allenamenti della Sertori in vista della nuova stagione di serie B. Il primo incontro stag...

21-08-2017

Leggi tutto

Torneo Seven

  Regola 1 - Iscrizione La preiscrizione al torneo dovrà pervenire entro le ore 12 del 16 giugno e dovrà essere formalizzata entro l’inizio del torneo tramite pagamento della quota di 150 €. ...

05-06-2017

Leggi tutto

16/17 G.22 Cus Torino-Sondrio

Il tecnico Bogdan Enache con i suoi ragazzi - Foto: A.Magini.   Bella vittoria della Sertori sul campo della capolista CUS Torino, che sebbene abbia risparmiato qualche giocatore in vista dei pl...

08-05-2017

Leggi tutto

16/17 G.21 Sondrio-Cus Milano

Erico Pedranzini. Sullo sfondo F. Della Cristina, Rastelli, Moretti, Volontè e M.Schenatti. Foto: A.Magini.   Partita assai combattuta quella vista sul Campo Cerri Mari questa domenica. La Serto...

02-05-2017

Leggi tutto

16/17 G.20 Sondrio-VII Torino

Moretti, Paruscio e Pedranzini. Foto: A.Magini.   Una ottima Sertori perde di misura contro il VII Torino, ora qualificato ai playoff per la serie A. La partita si è messa subito sui binari gius...

24-04-2017

Leggi tutto

16/17 G.19 Capoterra-Sondrio

Meta di Enrico Pedranzini. Foto: A. Magini.   Sconfitta per la Sertori in terra sarda contro il Capoterra. La spedizione dei ragazzi valtellinesi non ha portato i risultati sperati, e in Valtell...

10-04-2017

Leggi tutto

16/17 G.18 Sondrio–Piacenza

Varisto e Sole. Foto A. Magini.   La Sertori torna a vincere tra le mura amiche, e lo fa gestendo al meglio una partita sulla carta non facile. Gli avversari, arrivati in Valtellina per ottenere...

03-04-2017

Leggi tutto

16/17 G.17 Cogoleto-Sondrio

All'andata - Schenatti L., Moretti e Rossi - Foto: A. Magini.   Grande prova di orgoglio della Sertori che vince in rimonta a Cogoleto una partita cruciale in chiave salvezza. I ragazzi valtelli...

27-03-2017

Leggi tutto

16/17 G.16 Rovato-Sondrio

Erik Varisto - Foto: A. Magini.   Una Sertori non smagliante riesce comunque a vincere lo scontro diretto contro il Rovato, partita fondamentale in chiave salvezza. La partita inizia subito con ...

20-03-2017

Leggi tutto

16/17 G.15 Sondrio-Alghero

C. Della Cristina e M. Schenatti - Foto: A. Magini.   Si complica ulteriormente il cammino della Sertori, i ragazzi del capoluogo valtellinese stanno faticando anche tra le mura amiche, e la sco...

06-03-2017

Leggi tutto

16/17 G.13 Sondrio-Biella (rec…

Corrado Della Cristina - Foto: A. Magini.   E’ una Sertori a due facce quella vista sul campo Cerri Mari nel recupero casalingo contro il Biella. Una squadra arrendevole e svogliata è quella vis...

27-02-2017

Leggi tutto

16/17 G.14 Lecco-Sondrio

Sole, Amonini e Moretti - Foto: A.Magini.   Ennesima trasferta amara per la Sertori, al campo del Bione il quindici sondriese trova infatti l’ennesima sconfitta esterna. I valtellinesi dopo un a...

20-02-2017

Leggi tutto

Femminile/Giovanili - 29 Genna…

  Under 16 femminile - PIZ Sondrio - Torneo di Brescia Dopo lo stop obbligato causa meteo del torneo di Monza del 15/01, le ragazze Under 16, targate PIZ, aprono il 2017 con un inedito terzo posto...

01-02-2017

Leggi tutto

Rugby Livigno - 29 Gennaio 201…

  College Brescia RFC vs Rugby Livigno 41-0   La partita non è stata certo bella, con molti errori da una parte e dall’altra. Eppure dopo il primo tempo, grazie alla mischia, il Rugby Livigno era...

31-01-2017

Leggi tutto

Comunicazione

Sondrio-Biella 2015   L'incontro Sondrio-Biella, previsto per oggi 29 gennaio, è stato rinviato per l'impraticabilità del campo. Vi aggiorneremo sul recupero. ...

29-01-2017

Leggi tutto
ACS-600.png